CHI MEDITA NON SI DEPRIME | Crescita personale

CHI MEDITA NON SI DEPRIME

(clicca sull’immagine per aprire l’articolo)

(clicca sull’immagine per aprire l’articolo)

“Cresce in tutto il mondo la Mindfulness, una pratica di concentrazione sul presente che viene usata in alternativa ai farmaci contro i mali dell’anima. Come lo stress, l’ansia e la tristezza cronica”

Inizia così un interessante articolo di Giorgia Scaturro sull’Espresso di questa settimana (7 aprile) che prende in considerazione lo sviluppo della meditazione Mindfulness nell’ultimo anno, in seguito alle ricerche scientifiche pubblicate che ne esaltano le qualità come contrasto a forme molto diffuse di disagio quali stress, ansia, depressione e per migliorare il rendimento scolastico ed il livello di attenzione in generale.